Pubblicato da: ziolinux | marzo 7, 2010

Esame LPIC1-101 Superato!!!

Il primo mattoncino è stato messo il 15/02/2010 con il primo esame per la certificazione LPIC.

Pensavo fosse più difficile ed invece si è rivelato abbastanza facile…probabilmente avevo studiato bene.

Score 770 con 3 domande errate su 60.

Direi un buon risultato.

Annunci
Pubblicato da: ziolinux | luglio 7, 2009

Installare e attivare Googlemaps in Joomla

Googlemaps è un plugin che consente di inserire Mappe Google all’interno dei contenuti di Joomla.

La versione attuale è la 2.12 che è disponibile in http://extensions.joomla.org/extensions/1147/details

Si installa con la solita procedura di installazione come plugin.
Una volta installato deve essere abilitato e attivato attraverso una chiave di accesso reperibile direttamente dal sito di Google http://code.google.com/intl/it-IT/apis/maps/signup.html
Per poter richiedere la chiave di accesso è necessario accettare le policy del servizio ed è fondamentale avere un account Google.
Effettuata la richiesta verrà rilasciata una chiave tipo: ABQIAAAA6vOM2A8bJtmoDSKXTNwixhT7xUSp1JT16WI11jEyuzL5xLSXMxTCztpfidxbLsvYhv************ che verrà associato all’Url del sito.
E’ possibile registrare diverse Url in funzione di quanti domini è necessario autenticare.

Ricevuta la chiave, questa deve essere inserita nel campo Google API key all’inerno del plugin Googlemaps.

A questo punto se  si sono seguiti tutti i passi correttamente il plugin è attivo e non resta che inserire lo stesso all’interno dei contenuti di Joomla.
E’ possibile inseire il plugin all’interno di un articolo utilizzando uno specifico comando con diverse opzioni di visualizzazione.
In caso non vengano inserite particolari opzioni verranno utilizzate quelle di default che è possibile comunque editare dal pannello di configurazione del plugin: Strumenti->Estensioni->Gestione Plugin->Google Maps.

Nel pannello di configurazione del  plugin è possibile visualizzare ogni parametro che può essere specificato all’interno del comando e si pò “personalizzare” il nome del comando che attiva il plugin all’interno del contenuto.
Per default il comando è: mosmap

Un esempio standard di visualizzazione:
{mosmap width=’700’|height=’500’|zoom=’8|zoomType=’Large’|lat=39.478406820286416’| lon=’17.00932502746582’|tooltip=’Mappa’|text=’Agriturismo Il Maresciallo di Giuseppe Fazio  – Contrada Villari  –  Cariati CS  – Tel. 0983-91416 Cell. 3393503138′}

Le opzioni che parametrizzano l’indicazione della mappa sono la Latitudine “lat” e la Longitudine “lon” che possono essere reperiti in diverso modo. Per esempio attraverso http://mapki.com/getLonLat.php http

L’attivazione del plugin deve essere inserita su una unica riga senza ritorno carrelli o  TAG </br>

Un altro metodo per sfruttare il plugin è quello di inserilco come modulo. In questo caso le opzioni di visualizzazione potranno essere inserite direttamente nel modulo stesso appena creato. Strumenti->Estensioni->Gestione Modulo->Nuovo

Pubblicato da: ziolinux | giugno 29, 2009

Obiettivi

L’elenco completo degli obiettivi della certificazione

*Topic 101: System Architecture

101.1 Determine and configure hardware settings. Peso Originale 7 – Peso attuale 2 – Gli argomenti sono invariati ma sono stati ridotti in 2 Obbiettivi. Vanno studiati comunque tutti e 7 i vecchi obbiettivi.

Fondamenti per la configurazione del BIOS
Il candidato deve saper configurare correttamente il BIOS x86
Abilitare e disabilitare i componenti integrati
Configurare i sistemi con o senza l’utilizzo di periferiche esterne come la tastiera.
Configurare gli IRQ, DMA e gli indirizzi I/O del BIOS relative al tutte le porte di sistema per risolvere ogni conflitto.
Una parziale lista dei comandi e delle utility da utilizzare:
/proc/ioports
/proc/interrupts
/proc/dma
/proc/bus/pci/devices

Configure Modem and Sound Card
Il candidato deve saper configurare il modem e la scheda audio
Verificare se è un modem compatibile o se è un win-modem non supportato
Verificare le corrette risorse utilizzate dalla scheda
Configurare il modem per una chiamata esterna
settare la velocità delle porte seriali
Una parziale lista dei comandi e delle utility da utilizzare:
lspci
lsusb

Setup non-IDE devices
Il candidato deve saper configurare un device non IDE come SCSI, SATA, USB utilizzando il BIOS e i tool di Linux
Differenze tra i vari tipi di dispositivi non IDE
Maneggiare il BIOS per trovare gli ID SCSI dispoibili da utilizzare
Settare un corretto ID per differenti device soprarttutto i boot device
Configurare i settaggi BIOS per controllare la sequenza di boot da device IDE e non IDE
Una parziale lista dei comandi e delle utility da utilizzare:
SCSI ID
/proc/scsi/
lsscsi
sg3_utils

Setup different PC expansions cards
Il candidato deve saper configurare diversi tipi di schede nei vari slot di espansione.
Differenza tra device hotplug e coldplug
Files, termini e utility di hotplug
Una parziale lista dei comandi e delle utility da utilizzare:
sottodirectory di /proc
lspci
lsusb

Configure Communication Devices

Il candidato deve saper installare e configurare device di comunicazone interni ed esterni come modems, adattatori ISDN e modem DSL
Verificare i requisiti di compatibilità (se si tratta di un modem o di un winmodem)
Settare in maniera corretta IRQ, DMA e I/O Ports delle scede per evitare conflitti tra i devìvices.
Caricare e configurare gli appropriati device driver del dispositivo.
Settare la velocità della porta seriale
configurare il modem per una connsessione PPP in uscita.
Una parziale lista dei comandi e delle utility da utilizzare:
setserial

Configure USB devices

Il candidato deve saper attivare il supporto USB e configurare i differenti device USB
Identificare e caricare il corretto modulo driver
Dimostrare la conoscenza dell’architettura a strati USB e i moduli utilizzati nei vari strati.
Una parziale lista dei comandi e delle utility da utilizzare:
lspci
xHCI modules
lsusb
/etc/hotplug
udev configuration files, utilities and documentation

101.2 Boot the system. Peso Originale 3 – Peso attuale 3 – Gli argomenti sono quelli del vecchio esame 102 Argomento 1.106.1. Minore enfasi a LILO e GRUB. Maggiore attenzione agli stadi e al flusso del processo di boot.
Il candidato deve saper guidare il sistema durante la fase di boot.
Conoscere i comandi del boot loader e le opzioni del kernel per il boot
Dimostrare la conoscenza della sequenza di boot.
Trovare gli eventi di boot nei log files.
Una parziale lista dei comandi e delle utility da utilizzare:
/var/log/messages
dmesg
BIOS
bootloader
kernel
init

101.3 Change runlevels and shutdown or reboot system. Peso Originale 3 – Peso attuale 3.  Nessuna variazione

Il candidato deve essere abile a   gestire i vari runlevel. Questo obbiettivo include il cambiamento in single user mode, shutdown o reboot  del sistema. Il candidato dovrà saper avvisare gli utenti  prima di cambiare il runlevel e terminate correttamente i processi. Questo obbiettivo include anche il settaggio del runlevel di default.
Settare il default runlevel
Cambiare run level incluso il single user mode
Shutdown e reboot da riga di comando
Avvertire le utenze prima dello switch di runlevel o per particolari eventi eccezionali.
terminare in maniere corretta i processi
Una parziale lista dei comandi e delle utility da utilizzare:
/etc/inittab
shutdown
init
/etc/init.d
telinit

———————————

*Topic 102: Linux Installation and Package Management

102.1 Design hard disk layout. Peso Originale 5 – Peso attuale 2 – Nessun cambiamento
Il candidato deve saper partizionare un harddisk con lo schema per un sistema Linux
Allocare un filesystem e uno spazio di swap in partizioni separate del disco
Costruire un design che indichi come vengono utilizzati i vari filesystem
Assicurarsi che la partizione di /boot sia conforme all’architettura hardware di sistema.
Una parziale lista dei comandi e delle utility da utilizzare:
/(root) filesystem
/var filesystem
/home filesystem
swap filesystem
mount points
partitions

102.2 Install a boot manager. Peso Originale 1 – Peso attuale 2 – Nessun cambiamento
Il candidato deve saper selezionare, installare  e configurare un boot manager
Conoscere un locazione di boot alternativa e le opzioni di boot
Installare e configurare un boot loader come GRUB
Interagire con il boot loader
Una parziale lista dei comandi e delle utility da utilizzare:
/boot/grub/menu.lst
grub-install
MBR
superblock
/etc/lilo.conf
lilo

102.3 Manage shared libraries. Peso Originale 3 – Peso attuale 1- Gli argomenti sono quelli del vecchio esame 101 Argomento 1.102.4. Gli argomenti make and install program from source fanno parte dell’esame 206.1
Il candidato deve saper determinare le librerie condivise che vengono utilizzate dai programmi in esecuzione e come queste dipendono per poterle installare in caso di necessità.
Identificare le librerie condivise
Identificare la locazione specifica delle librerie di sistema
Caricare le librerie condivise
Una parziale lista dei comandi e delle utility da utilizzare:
ldd
ldconfig
/etc/ld.so.conf
LD_LIBRARY_PATH

102.4 Use Debian package management. Peso Originale 8 – Peso attuale 3- Gli argomenti sono quelli dell’esame 1.102.5. Minor enfasi a dpkg. Maggiore enfasi a al meta package manager APT. Sono stati aggiunti aptitude, apt-cache. Sono stati tolti dselect, alien, apt.conf, dpkg.conf
Il candidato deve saper utilizzare il Package Management utilizzato da Debian.
Installare, aggiornare e disisnstallare un baccketto binario Debian
Cercare un pacchetto contenente file specifici o librerie che dovrebbero essere o non essere installati.
Ottenere informazioni dal pacchetto come la versione, il contenuto, le dipendenze, l’integrità del pacchetto e lo stato di installazione (se è o non è installato)
Una parziale lista dei comandi e delle utility da utilizzare:
/etc/apt/sources.list
dpkg
dpkg-reconfigure
apt-get
apt-cache
aptitude

102.5 Use RPM and YUM package management. Peso Originale 8 – Peso attuale 3- Gli argomenti sono quelli dell’esame 1.102.6. Minor enfasi su rpm. Maggiore enfasi al meta package manager YUM.Sono stati tolti i files di configurazione di rpm ed è stato aggiunto YUM
Il candidato deve saper utilizzare i tool RPM e YUM
Installare, re-installare, aggiornare e rimuovere pacchetti attraverso RPM e YUM
Ottenere informazioni sulla versione di un pacchetto, lo stato, le dipendenze, l’integrità e le signatures.
Determinare da quale pacchetto proviene un determinato file.
Una parziale lista dei comandi e delle utility da utilizzare:
rpm
rpm2cpio
/etc/yum.conf
/etc/yum.repo.d/
yum
yumdownloader

————————

*Topic 103: Gnu and Unix Commands

103.1 Work on the command line. Peso Originale 5 – Peso attuale 4- Gli argomenti sono quelli del vecchio esame 102 Argomento 1.108.1 . Sono stati aggiunti man, uname, history e sono stati tolti .bash_history, .profile
Il candidato deve saper interagire con la shell e i comandi utilizzando la linea di comando. Si considera la bash shell
Utilizzare singoli comandi da shell e una sequenza su una linea di comandi per automatizzare delle attività
Utilizzare e modificare l’ambiente shell attraverso la definizione, la referenza e expor delle variabili d’ambiente.
Utilizzo e modifica della storia dei comandi (command history)
Lanciare comandi all’interno e all’esterno di un predeterminato path.
Una parziale lista dei comandi e delle utility da utilizzare:
bash
echo
env
exec
export
pwd
set
unset
man
uname
history

103.2 Process text streams using filters. Peso Originale 6 – Peso attuale 3. E’ stato aggiunto od e tolti hexdump e tac
Il candidato deve saper applicare i filtre agli stream di testo.
Inviare files di testo e output di degli streams attraverso utility per il filtraggio del testo, per modificare l’output utilizzando i comandi standard UNIX  inclusi nel package textutils di GNU
Una parziale lista dei comandi e delle utility da utilizzare:
cat
cut
expand
fmt
head
od
nl
paste
pr
sed
sort
split
tail
tr
unexpand
uniq
wc

103.3 Perform basic file management.  Peso Originale 3 – Peso attuale 4. Sono stati aggiunti tar, cpio, dd, gzip, bzip
Il candidato deve saper utilizzare i comandi base per gestire files e directories
Copiare, muovere e rimuovere files e directories individualmente.
Copiarepiù files e directories recursivamente
Rimuovere files e directories recursivamente
Utilizzare semplici e avanzate caratteri speciali (wildcard) nei comandi.
Usare find per trovare specifici files basandosi sulla dimensione, il tipo o il tempo.
Utilizzare tar, cpio e dd
Una parziale lista dei comandi e delle utility da utilizzare:
cp
find
mkdire
mv
ls
rm
rmdir
touch
tar
cpio
dd
file
gzip
gunzip
bzip2
file globbing

103.4 Use streams, pipes and redirects.  Peso Originale 5 – Peso attuale 4. Nessun cambiamento
I candidati devono saper direzionare gli streams e connetterli per poter corocessare in maniera efficiente i dati testuali. Le attività includono il redirect dello standard input, standard output e standard error. Inviare l’output di un comando verso l’imput di un’altro comando.Utilizzare l’output di un comando come argomento di un altro comando e inviare l’output verso lo stdout e verso un file.
Redirigere lo standard input, standard output e lo standard error.
Effettuare il Pipe dei comandi.
Utilizzare l’output di un comando come argomento di un altro.
Inviare contemporaneamente l’out put verso lo stdou e verso un file
Una parziale lista dei comandi e delle utility da utilizzare:
tee
xargs

103.5 Creare, monitorare e killare un processo.  Peso Originale 5 – Peso attuale 4. Sono stati aggiunti free, uptime. Sono stati tolti “start a process without a terminal”
Il candidato deve saper gestire i processi attivi.
Avviare un lavoro in foreground e in background
Segare un programma affinchè tontinui anche dopo il logiut
Monitorare i proccessi attivi
selezionare e ordinare i processi per essere visualizati
Inviare dei segnali ai processi
Una parziale lista dei comandi e delle utility da utilizzare:
&
bg
fg
jobs
kill
nohup
ps
top
free
uptime
killall

103.6 Creare, monitorare e killare un processo.  Peso Originale 3 – Peso attuale 2. Nessun cambiamento.
I candidati devono sapere gestire le priorità di esecuzione dei processi
Conoscere la priorità di feault di un job creato
Lanciare un programma con maggiore o minore priorità
Cambiare priorità in un processo in esecuzione
Una parziale lista dei comandi e delle utility da utilizzare:
nice
ps
renice
top

103.7 Search text files using regular expressions.  Peso Originale 3 – Peso attuale 2. Sono stati aggiunti egrep, fgrep. regex(7) man page
I candidati devono saper manipolare files e data text utilizzando espressioni regolari. Questo obbiettivo include la creazione di semplici espressioni regolari contenenti diversi elementi notazionali. E’ incluso anche l’utilizzo dei tools per le espressioni regolari per cercare attraverso il filesystem o il contenuto di files.
Creare un semplce espressione regolare contenente diversi elementi notazionali.
Usare i tools per le espressioni regolari per cercare attraverso un filesystem o dentro il contenuto di un file.
Una parziale lista dei comandi e delle utility da utilizzare:
grep
egrep
fgrep
sed
regex(7)

103.8 Perform basic file editing operations using vi.  Peso Originale 1 – Peso attuale 3. Sono stati aggiunti y e yy. E’ stato tolto :!
I candidati devono saper manipolare files di testo con l’editor vi. Questo obbiettivo comprende la navigazione, i fondamentali modi di utilizzo di vi, l’editing, la cancellazione, la copia e la ricerca di testo
Navigare in un documento utilizzando vi
usare le modalità di vi
Inserire, editare , cancellare, copiare e cerare del testo
Una parziale lista dei comandi e delle utility da utilizzare:
vi
/,?
h,j,k,l
i,o,a
c,d,p,y,dd,yy
ZZ,:w!,:q!, :e!

———————————

*Topic 104: Device, Linux Filesystem, Filesystem Hierarchy Standard

104.1 Create partitions and filesystems.  Peso Originale 3 – Peso attuale 2. Sono stati aggiunte le restrizioni per il fs reisefs V3 (no V4)
I candidati devono saper partizionare un disco e creare dei filesystem in un media come un harddisk, compreso la creazione di una partizione di swap
Utilizzare i diversi comandi mkfs e creare diverse partizioni come:
ext2
ext3
xfs
reisefs v3
vfat
Una parziale lista dei comandi e delle utility da utilizzare:
fdisk
mkfs
mkswap

104.2 Maintain the integrity of filesystemss.  Peso Originale 3 – Peso attuale 2. E’ stato aggiunto xfstools
I candidati devono saper mantenere il filesystem standard e e anche i dati extra contenuti nel filesystem journaling.
Verificare l’integrità del filesystem
Monitorare lo spazio libero e gli inodes
Riparare semplici problemi di filesystemù
Una parziale lista dei comandi e delle utility da utilizzare:
du
df
fsck
e2fsck
make2fs
debugfs
dumpe2fs
tune2fs
xfs tools (come xfs_metadump e xfs_info)

104.3 Control mounting and umounting of filesystems.  Peso Originale 3 – Peso attuale 3. E’ stato aggiunta la directory /media
I canditi devono saper configurare e montare i filesystems
Montaggio e smontaggio manuale dei filesystems
Configurare il montaggio del filesystem in fase di boot
Configurare dei filesystem rimuovobili mondabili dagli utenti
Una parziale lista dei comandi e delle utility da utilizzare:
/etc/fstab
/media
mount
umount

104.4 Manage disk quotas.  Peso Originale 3 – Peso attuale 1. Nessun cambiamento
I canditi devono saper configurare le quote disco per gli utenti
Settare un disco quota per il filesystem
Modificare, controllare  e generare dei report per le quote utente
Una parziale lista dei comandi e delle utility da utilizzare:
quota
edquota
repquota
quotaon

104.5 Manage file permissions and ownership.  Peso Originale 6 – Peso attuale 3. Sono stati fusi i due obbiettivi 1.104.5 e 1.104.6. E’ stato tolto chattr
I canditi devono saper maneggiare i permessi e igruppi per il controllo dell’aggesso ai file.
Gestire i permessi di accesso ai file regolari e speciali e alle directory.
Utilizzare le modalità di accesso come suid, sgid e settare i bit di sicurezza
Cambiare la maschera di cerazione dei files.
Utilizzare i gruppi per garantire l’accesso ai files a ai menmbri di un gruppo
Una parziale lista dei comandi e delle utility da utilizzare:
chmod
umask
chown
chgrp

104.6 Create and changes hard and synbolic links.  Peso Originale 1 – Peso attuale 2. Nessun cambiamento
I candidati devono saper creare e gestire i link simbolici e gli hardlink ai files.
Creare i links
Identificare gli hardlinks o softlinks
Copiare verso file linkati.
Utilizzare i links per il supporto alle attività amministrative
Una parziale lista dei comandi e delle utility da utilizzare:
ln

104.7 Find system files and place files in the correct location.  Peso Originale 5 – Peso attuale 2. Aggiunto type. eliminato slocate
I candidati devono avere confidenza con il FHS Filesystem Hierarchy Standars, incluso la collocazione tipica dei files e la classificazione delle directory
Conoscere la corretta collolazione dei files in FHS
Cercare i files e confrontarli in un sistema Linux
Conoscere la collocazione e definire in maniera appropirata dove collocare i file all’interno di FHS
Una parziale lista dei comandi e delle utility da utilizzare:
find
locate
updatedb
whereis
thich
type
/etc/updatedb.conf

Pubblicato da: ziolinux | giugno 29, 2009

Introduzione LPIC101

Breve intruduzione al nuovo esame di certificazione

La verisione attuale degli obbiettivi di certificazione LPIC101 è la 3.0. La versione successiva sarà la 3.5

Trimestralmente usciranno delle revisioni per chiarificare particolari contenuti degli esami ma gli obbiettivi rimarranno sempre alla versione attuale.

Il Peso degli obbiettivi è stato normalizzato a 60.
Questo significa che ogni esame consiste di 60 domande, più circa 15 domande “beta”.
Quindi se un Obbiettivo ha peso 3 significa che ci saranno esattamente 3 domande per quell’obbiettivo, più le domande beta.
I prefissi 1. e 2. relativi agli obbiettivi sono stati eliminati. Quindi  se vengono citati si fa riferimento a i vecchi obbiettivi.
Nelle precedenti versioni di LPIC-1 e LPIC-2 alcuni obbiettivi si sovrapponevano così si potevano trovare domande in entrambi gli esami.
In questa nuova versione si è ridotta questa possibilità. Cosicchè uno stesso argomento, esempio il DNS, nell’esame LPIC-1 verrà trattato lato client mentre in LPIC-2 verrà trattato lato server.
Con la nuova versione si è aggiornato anche il tipo di software.
Per esempio il kernel 2.4 è stato abbandonato in favore del 2.6, la versione di ReiserFS è la V3 e BIND 8.x è stato rimosso.
Molti servizi di rete sono stati spostati in LPIC-2.
Gli obbiettivi di LPIC-1 sono rimasti e consolidati relativamente all’amministrazione di sistema come ntp e syslog.
Viene dato meno peso a contenuti  “non-Linux” relativi all’harware (SCSI, PCMCIA, etc) o ai protocolli di rete (per esempio come funziona il TCP).
E’ stato aggiunto il supporto ai database relativamente alla gestione e l’interazione, alla creazione di query per l’aggiunta, l’aggiornamento e la cancellazione dei dati attraverso protocollo standard SQL.
E’ stato aggiunto il supporto alla localizzazione a alla internazionalizzazione dei contenuti attraverso l’utilizzo del timezone, i set di caratteri e i settaggi d’ambiente.
E’ stato aggiunta la cifratura dei dati, con l’utilizzo di ssh e il protocollo GPG.

L’obbiettivo 1.102.3 (Make and install programs from source) è stato spostato nell’esame LPIC-2 come 206.1

L’obbiettivo 1.110.x (The X Windows System) è ora parte dell’obbiettivo 106 (Usre Interfaces and Desktops) LPIC-1 esame 102

« Newer Posts

Categorie